Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for luglio 2013

RISPARMIO

Oggi, nel giorno fatidico nel quale tutti aspettano cosa dirà la Cassazione, ho fatto una pensata risparmiosa per la nostra Repubblica:
ELIMINARE LE STRISCE PEDONALI DETTE ZEBRE.

AUTO DEI CARABINIERI

AUTO DEI CARABINIERI

A che pro?

RISPARMIARE LA VERNICE BIANCA.

E poi?

AUTO DELLA GUARDIA DI FINANZA

AUTO DELLA GUARDIA DI FINANZA

E POI NON CAMBIA NIENTE. INFATTI NESSUNO LE RISPETTA. NEPPURE I CONDUCENTI DELLE MACCHINE DEI CARABINIERI E DELLA GUARDIA DI FINANZA… CHE DOVREBBERO DARE IL BUON ESEMPIO.

SAREBBE O NO UN’ULTERIORE DIMOSTRAZIONE DI RISPETTO VERSO IL CITTADINO?

Annunci

Read Full Post »

Letta ha detto che ci sarà lotta senza quartiere all’evasione fiscale e che andranno anche in Svizzera a raccattare i soldi dei cattivi.
Ma perché si è dimenticato di dire che utilizzeranno i soldi di chi paga le tasse per il bene della Nazione e dei cittadini?

Avevo accennato a questo problema in questo, anche spassoso, articolo:

https://quarchedundepegi.wordpress.com/2013/07/06/le-donne-hanno-una-marcia-in-piu/

Presidente del Consiglio ENRICO LETTA

Presidente del Consiglio ENRICO LETTA

Il caro Letta che sembra così una persona seria e pensa di venire in Svizzera a prendere i soldi degli italiani lo sa che in Svizzera, dove sono emigrato perché “consigliato” di andarmene dall’Italia, i soldi dei contribuenti vengono utilizzati per i Servizi?

Ma insomma, se potessi fare una domanda seria al Capo del Governa Letta gli chiederei: “Perché, anziché tirare fuori le unghie contro gli evasori e andare a cercare i soldi degli italiani all’estero non cerchi di insegnare l’educazione e l’onestà a quelli che ti stanno intorno? Ma non lo sai che se fai rientrare qualche capitale, quel capitale, prima o dopo andrà di nuovo oltreconfine? Se vuoi dei soldi in Italia potrai averne quanti ne vorrai se prima sarai riuscito a rendere l’Italia e gli italiani credibili. Finché dirigerai un Governo che se ne frega dei cittadini, non avrai credibilità e i soldi se ne staranno lontani. Bastano tre magiche parole: ONESTÀ, EDUCAZIONE e RISPETTO.”

P. S.: Tanto per cominciare insegnerei ai Carabinieri e alla Guardia di Finanza dove si trova il pedale del freno quando sulle strisce pedonali, dette zebre, un cittadino inerme desidera attraversare la strada! Bisogna che sappiano che, non solo il pedone ha la precedenza, ma anche che Loro sono al servizio del cittadino e non viceversa.

Read Full Post »

Anche se abito in Svizzera guardo quasi sempre la televisione italiana. Anche se recentemente di belle trasmissioni ce ne sono poche, accade piuttosto spesso di trovarsi a seguire i dibattiti che “chiedono” ai Governanti di fare qualcosa di concreto per la Patria.

I dibattiti spaziano molto più spesso su problemi di evasione fiscale, di difficoltà per certe famiglie di arrivare alla fine del mese e di sprechi ignominiosi… a spasso nella Penisola.

Qualche volta dibattono anche di Sanità, quindi di Ospedali e di esami diagnostici e di laboratorio.

Quando si parla di Ospedali, qualche volta, mi si accapona la pelle. Non credo che negli ospedali italiani vada tutto male, quando però sento che certi pazienti vengono abbandonati per giorni nei corridoi su scomodissime barelle o che per fare una Risonanza Magnetica si deve aspettare mesi e mesi, a questo punto credo si possa parlare di uno situazione delinquenziale. E trovo che la componente delinquenziale cresca ancora, se è vero che certi interventi o certi esami possono essere fatti in tempi ragionevoli se si apre il borsellino.

A questo punto bisognerebbe chiedersi se gli esami o gli interventi sono veramente necessari. Se sono veramente necessari, può o no accadere che un esame fatto per tempo può permettere al medico di intervenire e aiutare una guarigione? Se un esame o un intervento arrivano tardi, questa vignetta, anziché far sorridere fa piangere e urlare all’ingiustizia di certi Mangiapaneatradimento che inneggiano perché sono riusciti a strappare all’Europa un paio di miliardi.

Da "La Settimana Enigmistica"

Da “La Settimana Enigmistica”

Chi legge sa che sono medico e, forse non sa che ho lavorato venti anni buoni in ospedali. La Sanità e gli ospedali devono esistere per alleviare le sofferenze e, per alleviare le sofferenze bisogna essere nelle condizioni di diagnosticare, e, per diagnosticare sono necessarie idonee apparecchiature e personale specializzato retribuito in modo “giusto”.

Questa vignetta esprime una tragedia forse frequente. Quel “finalmente” può significare “quando ormai era troppo tardi”, quando ormai fare una diagnosi o intervenire è sufficiente solo per dare del lavoro alle Pompe Funebri. Dover aspettare dei mesi per un intervento diagnostico non va bene nello stesso modo come non va bene poter fare subito quell’intervento se si è obbligati ad aprire il borsellino.

Se è vero che ogni cittadino ha diritto alla Sanità gratuitamente (o quasi) e, se è anche vero che, proprio per la Sanità, ogni lavoratore dipendente si vede alleggerire la busta paga, il diritto alla Sanità non è qualcosa di gratuito, è qualcosa che viene pagato, indirettamente ma sempre pagato. Le varie ASL o USL o… come volete voi dovrebbero essere denunciate perché non fanno come dovrebbero. Non danno quei servizi che dovrebbero e lasciano soffrire la gente.

Ma come si fa a lasciare una persona sofferente su una barella, anche solo per un giorno?

Ho lavorato in vari ospedali ma mi sono anche trovato dall’altra parte della barricata; mi hanno fatto una diagnosi di cancro e mi hanno aperto la pancia. Dal momento in cui si è creato il sospetto al momento in cui sono finite le indagini, sono passati pochissimi giorni, neppure una settimana.

È stata questa una componente fortunata del mio abitare in Svizzera?

Ma è proprio vero che in certe zone d’Italia per una TAC o per una Risonanza Magnetica bisogna aspettare mesi?

Non solo faccio fatica a crederlo; faccio fatica a credere che l’italiano sopporti tutto questo.

Ma l’Italia è veramente uno dei paesi del G8? E allora se in Italia è così com’è in altri paesi considerati del terzo mondo?

Certo, i nostri Governanti, quando hanno la bua al pancino vengono trattati con celerità e nei posti migliori; non sanno cosa voglia dire aspettare e… aspettare e… aspettare… e intanto il male si aggrava.

Oggi la cosa più importante è conoscere cosa succederà a Berlusconi dopo il 30 luglio. Tutto il resto può aspettare…

…CHE LE SOFFERENZE GRATUITE CONTINUINO PURE.

Read Full Post »

Da "La Settimana Enigmistica"

Da “La Settimana Enigmistica”

Questa l’ho trovata sulla solita bellissima rivista.

Io non credo che sia in Italia. Se quel marito spende così tanti soldi in tasse… non può essere italiano.

O è una vignetta profetica? Credo ottimisticamente di sì!

Quando gli italiani avranno onestamente imparato a non evadere il fisco dal momento che i Governanti avranno imparato a usare le imposte dei cittadini per il bene della Patria?

Read Full Post »

Questa vignetta mi ha fatto sorridere… ma non per molto.

Da "La Settimana Enigmistica"

Da “La Settimana Enigmistica”

Chissà cosa hanno in testa i nostri Governanti.

Sembra che sappiano usare bene questo motto: “RIMANDA POSSIBILMENTE A DOMANI TUTTO CIÒ CHE POTRESTI FARE OGGI

Read Full Post »