Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for gennaio 2015

Bisogna proprio dire che se non ci fosse Striscia la Notizia, bisognerebbe inventarla.

Ieri abbiamo potuto vedere la situazione dell’Ospedale San Camillo, di Roma, della città che ha “tanti” vigili che lavorano goduti per il bene della collettività.

Ospedale San Camillo

Ospedale San Camillo

Lo fanno anche nell’Ospedale. C’è infatti un reparto pronto ad accogliere una buona parte di quei poveretti che devono addirittura stare sulla lettiga dell’ambulanza…

Anche in questo ospedale c’è un Direttore Sanitario che si prodiga in modo indefesso per il bene dei sofferenti.

Ma se lui stesse male lo piazzerebbero sulla lettiga di un’ambulanza?

Intanto anche a Napoli i problemi non sono risolti. Pare che ci siano persone desiderose di “donare il midollo”. Non si può; è tutto fermo!

Cos’ha detto l'”Assessore a quel qualchecosa che dovrebbe occuparsi del problema?”:

Stiamo cercando la Struttura più idonea.”

Perbacco! Ma perché in Italia stanno sempre cercando di fare e prossimamente riusciranno ad arrivare ad adeguarsi a quanto potrà essere necessario?

MA PERCHÉ LA GENTE DEVE SOFFRIRE IN QUEL MODO?

NON VI VERGOGNATE?

NON AVETE UN PIZZICO DI DIGNITÀ?

Read Full Post »

Sto riesumando alcuni dei miei vecchi scritti per tentare di svegliare la mentalità della maggior parte dei miei connazionali che, tutte le volte che si rivolgono alla Sanità, credono di avere tutto gratis e quindi di doversi quasi scusare se ricevono qualcosa di buono.

Ho riesumato questo vecchio:

https://quarchedundepegi.wordpress.com/2009/11/14/considerazioni-1/

che nessuno o pochissimi arrivarono a leggere.

Non dice infatti molto, ma, oggi come oggi, ci obbligherebbe a impazzire se, solo per caso dovesse arrivare alla Sanità qualche grossa emergenza.

Se, senza emergenze particolari, bisogna stare in barella nei corridoi o attendere mesi e mesi per farsi guardare nel colon dove potrebbe esserci un cancro ancora operabile (colonscopia), bisogna proprio che a monte qualcosa non funzioni o il menefreghismo si trovi ad essere imperante.

Ieri sera, se aveste visto Luca Abete in Striscia la Notizia, avreste potuto vedere il mio collega Direttore Sanitario dimostrare che non si può fare niente e che a Napoli è tutto così.

Ma se lui stesse male lo metterebbero su una barella nel corridoio?

Anche il più pezzente diseredato, se sofferente, ha diritto di essere “dignitosamente” curato!… o no?

Read Full Post »

Se è vero sono inorridito e confermo il mio disprezzo:

https://quarchedundepegi.wordpress.com/2014/11/20/il-disprezzo/

Ho visto a Striscia la Notizia che in un Ospedale di Roma certi pazienti vengono “abbandonati” in barella nei corridoi per più giorni… per mancanza di posti letto.

…intanto il nostro Matteo Renzi, sull’aereo presidenziale va (o andrebbe) in giro per il mondo a caccia di investitori.

So cosa vuol dire star male… in un ottimo letto d’ospedale; considero terribile cosa stare su una barella in un corridoio.

E Pretendiamo Di Essere Un Paese Civile?

Lasciar soffrire qualcuno su una barella è l’equivalente di una tortura!

Ma non si vergogna il MINISTRO DELLA SALUTE?

Caro Ministro, se ti ammalassi tu, ti metterebbero su una barella in un corridoio?

Read Full Post »

SI PUÒ CONTINUARE.

Ho trovato questo:

https://mammatignola.wordpress.com/2015/01/08/ieri-oggi-domani-2/

coll’illustrazione che vi ripropongo:

1939461_10205598949073334_479207066914199077_n

 

Con tutto quello che sta accadendo oggi nel nostro martoriato globo terracqueo, mi sembra significativissimo.

P.S.: Ho riportato l’immagine dato che, secondo la mia esperienza di “blogger”, il lettore, sempre troppo frettoloso, non va quasi mai ad aprire gli articoli che vengono proposti. Sarà già tanto se, il lettore, riuscirà ad arrivare a leggere quest’ultima parola.

Read Full Post »

IL BUON ESEMPIO

Ricordate?

https://quarchedundepegi.wordpress.com/2014/01/26/le-istituzioni-danno-sempre-il-buon-esempio/

All’inizio di dicembre, sempre esattamente nello stesso posto sulle strisce pedonali un’auto dei carabinieri col carabiniere al volante e al distributore di soldi della posta… il collega. Purtroppo non avevo la macchina fotografica per immortalarli.

Sono convinto che sia giusto che anche loro, se hanno bisogno di soldi, vadano a prenderseli come i comuni mortali, però, mi chiedo, perché devono, loro che dovrebbero dare il buon esempio, essere sprezzanti delle regole?

Rispettare le regole fa o no parte di quel rispetto e quell’educazione che andiamo affannosamente cercando per veder la nostra Patria risollevarsi?

 

Read Full Post »

Cara Posta Italiana,

Devo comunicarti che quella Raccomandata è stata finalmente recapitata.

Quella di cui parlavo in questo triste articolo:

https://quarchedundepegi.wordpress.com/2014/12/25/cara-posta-italiana/

È stata recapitata il 2 gennaio 2015. Grazie… anche da parte di mia sorella.

Lo sai che, grazie ai tuoi servizi che permettono di monitorare le raccomandate, questa raccomandata era già a Genova il 23 dicembre 2014? I tuoi dipendenti hanno impiegato ben 10 giorni per trovare l’indirizzo di mia sorella. Hai loro insegnato anche a leggere gli indirizzi… o non riescono ancora a leggere i numeri civici?

Pensa che quello stesso giorno ho inviato un’altra raccomandata, sempre nell’Italia del Nord. È stata recapitata il 23 dicembre. Ha impiegato solo 7 giorni.

Ma come fa Renzi a migliorare le sorti dell’Italia se tu non sai lavorare o non conosci il significato della parola onestà.

Quasi quasi penso che si potrebbe fare una colletta per farvi avere un tapirone d’oro.

Anche se in ritardo, BUON ANNO.

Quarchedundepegi

Placca

Read Full Post »

EDIFICANTE!

Ma non è bello?
A Genova i maiali si rifocillano per la strada.

Da corriere.it

Da corriere.it

Forse c’è troppa spazzatura!

Come mai? Dipende dalla crisi?

Read Full Post »

Ho fatto gli auguri di Buon Anno a molta gente, particolarmente alla gente a cui voglio bene.

Un augurio particolare alle POSTE ITALIANE. Che cerchino di essere un po’ più oneste… che se si fan pagare per un servizio, lo portino a termine… che si rendano conto che buona parte della Rinascita della Nazione dipende da loro…

…Che dovrebbero amare UN POCHINO la Patria e prendere atto che “supportano” tante “sofferenze gratuite“.

BUON ANNO POSTE ITALIANE!

Read Full Post »

« Newer Posts