Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Uncategorized’ Category

Qui a Lugano, proprio in riva al lago, c’è un bel parco… si chiama PARCO CIANI. Quando è bel tempo vi arriva il mondo… di tutte le età.

Era da molto tempo che non ci andavo; l’occasione è arrivata assieme a mio cognato con moglie. 

In quattro, consorti comprese, siamo andati a passeggiare e a godere di un sole quasi primaverile.

Ho potuto fare qualche fotografia.

Dapprima la statua del Socrate morente.

SOCRATE

Naturalmente non ho potuto non ricordare quanto scrissi nel 2010:

https://quarchedundepegi.wordpress.com/2010/03/09/evviva-socrate/

La saggezza di quell’uomo sarebbe molto utile anche oggi.

Camminando con serena tranquillità, il mio occhio è stato catturato da un componente vegetale di grande bellezza che avevo fotografato in passato.

L’ho soprannominato l’”Albero con le palle”

Chissà se è un albero che sa il fatto suo? Quanti di noi sono come una banderuola e seguono pedestremente la corrente, quante donne le hanno… le palle!… e sono anche molto brave… e m’inchino di fronte a certe loro capacità… 

Se dovessimo parlare di ciò che oggi ci circonda dal punto di vista logistico…

In Italia poi i colori che cambiano continuamente… di Regione in Regione sembra di giocare col caleidoscopio… anche l’intensità è importante… del colore.

Non importa… “Loro” sì che fanno le cose giuste… non bisogna criticarli… lo fanno SEMPRE per il bene dell’Italia e degli italiani… SEMPRE e solo… proprio SEMPRE.

Poi ho potuto fotografare una bottiglia galleggiante nel lago… sicuramente è una bottiglia speciale… è una bottiglia artistica.

Bottiglia artistica

Che strano quello che mi è capitato facendo questa fotografia! Ho fotografato un comune italiano. Guardando bene la foto in alto a sinistra, si può vedere molto sbiadito per la foschia l’abitato di Campione d’Italia.

Ne scrissi nel 2017 se qualcuno avesse voglia di “divertirsi”.

https://quarchedundepegi.wordpress.com/2017/06/06/telefoni-lettere-francobolli-e-buche-13-campione-ditalia/

Quello che oggi dovrebbe destare il nostro interesse è che questo comune italiano completamente circondato da territorio svizzero, fino al 2018 aveva un casinò perfettamente funzionante… brutto architettonicamente, ma funzionante. Era uno dei 4 casinò italiani.

Accadde che nel 2018 gli fu permesso di fallire per cui, in un certo senso, partecipò a questo fallimento tutta la popolazione. Tutto ruotava attorno alla Casa da Gioco e tutto cominciò ad essere depresso. Sembra che il Governo centrale di Roma si sia dimenticato che c’era un problema importante da risolvere. D’altra parte non può essere grave se dall’oggi al domani un certo numero di famiglie di un piccolo comune si ritrova di colpo senza sostegno economico!!!

Continuando il nostro giro, incontro dei colori meravigliosi spuntati da un terreno piuttosto sassoso.

CROCUS

Non sono belli?

Com’è fantastica la natura che riesce anche a stupirci… sì a stupirci con questi meravigliosi colori che saltano fuori dal terreno quando gli alberi sono ancora spogli per il “letargo” invernale.

La natura però dovrebbe anche stupirci in altre occasioni come quella che, da un anno a questa parte, sta sconvolgendo il pianeta.

Siamo arrivati sconvolti ai primi mesi del 2021 dopo aver colorato l’Italia a pezzettini e dopo un anno di errori e pretese di padreternismo tanto da parte dei politici quando da parte dei tecnici… ivi compresi i medici.

Sono arrivato a questa conclusione dopo aver potuto fotografare in un angolo del Parco Ciani anche questa statua del 1850… 

L’autore è Vincenzo Vela morto nel 1891… LA DESOLAZIONE.

LA DESOLAZIONE di Vincenzo Vela

Ecco com’è ora l’Italia… e anche un po’ la Svizzera… e anche un po’ l’Europa e il Mondo. Sono riusciti i Grandi dell’Italia e i Grandi della Terra a portare la “desolazione” ad ogni pié sospinto con la presunzione di combattere la natura.

La desolazione è scesa nei nostri cervelli… ci hanno ottenebrato e annebbiato il cervello a suon di tamponi, vaccini, chiusure, divieti, mascherine, distanze, ecc. e ci hanno fatto credere che i sacrifici tradotti in terrore, disoccupazione e povertà ci salveranno la pelle.

Ogni tanto i padreterni del Globo, da un giorno all’altro, cambiano radicalmente idea e tutto quanto prima era potabile diventa di colpo letale… e viceversa.

CHE DESOLAZIONE sono riusciti a produrre… 

Un tempo si diceva: “NON FATE L’ONDA”.

Oggi si dice: “Non fate l’ONDATA”… una dopo l’altra arriverà.

Read Full Post »

Interrompo per un momento il mio silenzio. Non riesco a star zitto di fronte a certe terribili mosse del nostro Governo… parlo del Governo italiano che con un preavviso di qualche ora ha bloccato tutto ciò che gira intorno alle vacanze montane invernali… dopo che da dicembre tutti aspettavano di poter lavorare.

Non capisco come il « cranio » di certi personaggi non capisca quanti danni ha provocato… e non solo economicamente.

Lasciamo un momento da parte il « soldo »… quello che da un po’ di tempo comanda le Alte e le Altissime Sfere… ma ci si rende conto che bloccare all’ultimo minuto una macchina come quella delle vacanze invernali è qualcosa di micidiale ?

Ma, chi ha deciso, si rende conto di aver creato danni irreparabili anche solo alla psiche di chi finalmente credeva di poter essere se stesso ? Certi comportamenti irresponsabili dovrebbero essere presi in considerazione dal Codice Penale. I criminali dovrebbero essere in galera o ai lavori forzati.

Poi dicono che la situazione è grave… certo… gravissima.

Io sono piuttosto ignorante, ma credo ancora al fatto che la psiche maltrattata può produrre danni… anche la morte.

Non so se è vera questa statistica britannica :

So per certo che coi vaccini non si scherza, e non si dovrebbe scherzare tutte le volte che s’introduce nell’organismo di qualcuno qualcosa di « estraneo ».

Ho assistito al bla bla bla fra il Dr. Mariano Amici, il Conduttore Giletti e altri personaggi. Ho visto un tentativo allucinante di massacrare un professionista che utilizza il cervello e ha dimostrato di essere aggiornato. Ho capito che, se i tempi non fossero cambiati, il Dr. Amici finirebbe sul rogo come Jan Hus o Girolamo Savonarola.

Cerco leggermente di documentarmi, ma, mi rendo conto che nessuno vuole ascoltare professionisti documentati come in questo caso :


“Mentre si ascolta Loretta Bolgan parlare del vaccino, la sensazione è quella di una roulette russa. Laurea in chimica e tecnologia farmaceutiche, dottorato in scienze farmaceutiche e former research fellow in Dermatologia durante il 1995-1996 al Massachusetts General Hospital (ospedale affiliato ad Harvard Medical School), quindi ricercatrice industriale per aziende che producono kit diagnostici e si è occupata di registrazione di farmaci, Bolgan teme, nell’ordine, “un rischio gravissimo di reazione avversa fatale; il pericolo di reazioni autoimmuni, di malattie gravi a carico del sistema nervoso; la possibilità che si verifichino alterazioni epigenetiche, ovvero capaci di modificare l’espressione dei geni. Infine, l’ipotesi che possa essere attaccato il sistema riproduttivo con lo spettro dell’infertilità”.
“Sono sempre stata per la libertà vaccinale e terapeutica, ma questa volta sono assolutamente contro l’autorizzazione del vaccino. Non è stato rispettato alcun principio di precauzione. La popolazione farà da cavia”

(fonti:https://www.affaritaliani.it/coronavirus/vaccino-covid-si-rischia-una-reazione-avversa-fatale-711866.html)

Eppure, la preoccupazione maggiore dei Governanti è quella di ottenere l’ « IMMUNITÀ DI GREGGE » e vaccinare alla grande… a più non posso.

Dal Blog « Il Simplicissimus » che non sempre condivido :

Estrapolo quanto segue :

con la scoperta che moltissimi risultano positivi dopo i vaccini a mRna  e il dubbio  che proprio questi  possano diffondere la malattia, favorendo per giunta la formazione di ceppi più patogeni. Sta di fatto che in Israele, campione mondiale di vaccinazione, con 800 mila persone già sottoposte al trattamento e sei settimane di blocchi la situazione è peggiorata. Non parliamo dei 30 mila morti in Italia a causa della mancata assistenza sanitaria per tutte le altre patologie, un numero non molto lontano da quello delle presunte vittime del Covid arruolate in questa schiera anche in presenza di malattie terminali e sulla base degli inconsistenti tamponi, ormai bocciati dall’organizzazione mondale della sanità..

Tutto calcolato il popolo italiano, sempre più in preda al terror panico correrà al vaccino… che poi ce n’è uno che non va bene oltre ai 55 anni (chissà che porcherie ci sono dentro)… il Dr. Amici verrà radiato dall’Ordine dei Medici come accadde al medico di Milano nel 2017. 

…e l’Italia continuerà a sperare con Draghi e… speriamo non debba disperare.

Saluto di cuore i miei amici e… torno al mio silenzio.

Read Full Post »

IL 2021 È ARRIVATO…

Ecco

Che bello ! Sono sempre con la stessa moglie… da 55 anni.

Io non posso fare altro che augurare ai miei cari lettori un po’ di serenità… tanta serenità. Ne abbiamo tutti bisogno.

Faccio anche un augurio quasi frivolo alle Poste Italiane ; mi auguro cioè che questa importante istituzione, che dovrebbe essere al servizio del cittadino, curi un pochino di più la corrispondenza… che la faccia arrivare a destinazione nei tempi giusti.

Con questo francobollo, di dubbia bellezza, ho ricevuto l’ultima lettera dall’Italia :

HA IMPIEGATO 11 giorni… sono troppi.

Il fatto che io abbia ricevuto una lettera significa che c’è ancora qualcuno che scrive lettere… ed è bello ricevere una lettera per posta cartacea.

Credo che nel 2020 sarebbe stato possibile gestire il servizio postale con un po’ più di onestà senza dover perseguire in modo allucinante la necessità di un profitto.

Chi scrive una lettera, indipendentemente dalla propria posizione nella nostra società consumistica, desidera comunicare qualcosa e avrebbe il piacere di saper recapitato il proprio pensiero scritto. Se le poste, che pretendono un pagamento, disattendono questo desiderio prolungando il recapito oltre il limite, producono anche un danno morale.

QUESTO MIO « FRIVOLO » DESIDERIO FARÀ SORRIDERE… nel caso mi fa piacere.

BUON ANNO A TUTTI

Con questo articolo saluto tutti i miei lettori e, per un po’ mi fermo. Devo cercare di portare a termine quel libro iniziato qualche anno fa… quel libro che dovrebbe aiutare a ricordare le grandi sofferenze di migliaia di nostri connazionali del Nord Est iniziate attorno al 1943.

Furono sofferenze « gratuite »… ma anche « soffocate » nella divulgazione a causa della politica imperante. Se riuscirò a portare a termine il libro, forse… dico forse… qualcuno potrà essere grato verso i miei sforzi.

BUON ANNO A TUTTI… e grazie di cuore agli amici che hanno voluto seguirmi.

Read Full Post »

Qualche anno fa… più di 10 anni fa in concomitanza col fatto che il mio cuore si comportò capricciosamente per cui mi trovai a vivere, e tutt’ora è così, con un cuore bionico altrimenti detto Pace Maker, sembrò al mio collega utile fare qualche indagine cardiologica.

Accettai di buon grado e mi recai al posto giusto per… indagare.

Durante le indagini, dopo avermi messo un ago in vena, l’infermiera addetta mi disse: “Adesso le inietto qualcosa per stressare il cuore”.

Per fortuna che ebbe la cortesia di dirmelo. Le risposi: “Chi l’ha detto? No, no, lei non mi inietta proprio niente”.

Disse: “L’ha detto il medico”.

Serenamente: “Che venga qui a dirmelo; in ogni caso le ripeto che non sono assolutamente d’accordo di farmi iniettare quello che dice il suo medico”.

A questo punto si fermò tutto e arrivò una dottoressa: “Non c’è alcun problema; se dovesse succedere qualcosa c’è sempre l’antidoto”.

“Sì, sì, un colpo al cerchio e un colpo alla botte” risposi “qualunque cosa mi potrà venir iniettata, se non è indispensabile, potrà produrre dei danni. Voi non mi iniettate proprio niente; semmai rinuncio all’esame”.

Arrivò pure il radiologo per cercare, ma inutilmente, di convincermi.

L’esame fu ultimato con delle pedalate su una cyclette. Dato che il risultato con le pedalate non era garantito, per andar sul sicuro… e per comodità, si preferiva iniettare una dose di qualcosa di tossico anziché fare un piccolo sforzo diagnostico.

Il mio pensiero era ed è che è meglio non farsi iniettare nulla se non c’è la garanzia matematica che oltre ad essere utile è anche indispensabile.

Scrivo questo dopo aver letto:

DITEMI CHE NON È VERO

Io credevo che in Italia ci fosse ancora un po’ di libertà… specialmente di pensiero.

Non dovrei meravigliarmi dopo aver sentito con le mie orecchie la “Star” Prof. Galli di Milano dire che se un medico rifiuta la vaccinazione dovrebbe cambiar mestiere.

Nessuno potrà dirmi che non è vero perché l’ho sentito con le mie orecchie.

Ma come si permette di sentenziare contro certi suoi colleghi che potrebbero pensarla diversamente? Non lo sa che andare controcorrente è, alle volte, molto difficile?… e richiede più coraggio che seguire la corrente?… come le banderuole.

Quando qualcuno vuol parlar male del fascismo, menziona le famose leggi razziali per cui l’ebreo non aveva praticamente più alcun diritto. Questo qualcuno ha perfettamente ragione a dire che quelle leggi furono qualcosa di scellerato.

Ma non è altrettanto da scellerati ridurre lo stipendio a chi la pensa diversamente?

In che direzione stiamo andando?

E la Costituzione?

Che fa il garante della Costituzione?… il Presidente della Repubblica?

Read Full Post »

Ho letto questo… che mi ha lasciato un po’ inebetito… val la pena di leggerlo.

Questo in particolare:

consenso informato predisposto per i vaccinandi e che addirittura richiede la firma in presenza di due testimoni

Ma com’è possibile?

Una firma con due testimoni?

È così pericoloso?

Certo che oggi pare ci siano molti avvocati che non sanno cosa fare e ci sono molti giudici che “giudicano” per modo di dire… però, non posso dimenticarmi di aver fatto il medico, di essermi sempre preso le mie responsabilità… e di aver ottenuto fiducia anche in situazioni… diciamo “particolari”… mai pericolose… anche se molti atti medici potrebbero essere definiti pericolosi.

L’importante è la professionalità e la fiducia.

Nel caso di questi vaccini c’è professionalità?

Che fiducia si può dare se si pretende di scaricarsi ogni tipo di responsabilità?

DITEMI CHE NON È VERO QUELLO CHE HO LETTO

Read Full Post »

IL FRANCOBOLLO INSEGNA 50… e aiuta ad augurare BUON NATALE.

Che strano Natale!!! Forse bisognerebbe chiamarlo Natale del piffero… sì, anche perché senza tampone negativo “recentissimo” a un cittadino italiano viene impedito di entrare in Italia… perché ha incontrato il Finanziere ligio, anzi ligissimo ai dettami del nostro grande Conte che sembra faccia buona coppia con lo Speranza.

È PROPRIO LUI.

Intanto, proprio negli stessi giorni, una bella Famigliola è partita dalla Francia del Sud, ha attraversato i colori della Liguria, del Piemonte e della Lombardia, è entrata in territorio elvetico, s’è fermata 48 ore ed è tornata in territorio francese attraversando impunemente le stesse regioni. Tanto all’andata, quanto al ritorno non ha incontrato nessun Finanziere d’accordo con la coppia Conte/Speranza.

Dato che in Italia sono tutti molto ligi ai dettami di un Governo… che non mi sento di definire… è quasi Natale, anche se del piffero e desidero augurare il minimo di serenità ai miei pochi e fedeli lettori… a quelli che scrivono “Mi piace” senza leggere… NO. A loro auguro di comprarsi un bel libro e imparare a leggere.

Questo francobollo italiano di Natale ci ricorda che ci fu fra le italiche genti, attorno al 1450, un fantastico Donatello.

Francobollo italiano di Natale del 1985.

Questa statua di bronzo si trova a Padova e ci può rammentare che Donatello lavorò genialmente, non solo a Firenze, ma anche a Padova.

Di buon auspicio è il timbro di Ospedaletti dove il clima ligure particolarmente mite permetteva ai vecchietti di  Lombardia e Piemonte di svernare respirando la piacevole aria marina. 

Chissà cosa faranno oggi quei vecchietti che non possono abbandonare la regione?

Non essendomi possibile entrare nella mia patria italica, ecco che posso augurarvi, per le prossime feste, con due attualissimi francobolli svizzeri:

Francobolli di Natale svizzeri del 2020

Trovo anche molto simpatico quello che hanno fatto in Svezia nel 2015.

Francobollo e timbro svedese del 2015

Nell’augurare Buon Natale (God Jul), hanno pensato bene di aggiungerci un alberello.

Un tempo i timbri della posta, tanto italiana quanto svizzera, raccontavano molte cose e auguravano pure Buon Natale o Buona Pasqua; ora non più. 

Anche se il francobollo con la libellula non credo abbia delle affinità con le feste natalizie, il timbro parla chiaro, e, fa piacere.

Non solo nel 2015, ma anche in questo 2020 bisestile dispensatore a piene mani di virus poco gentile verso il Genere Umano, le poste svedesi hanno voluto dirci BUON NATALE accompagnandolo con l’omino di neve, tanto caro alla gioventù, e un bel pacchetto regalato tanto gradito a giovani e vecchi.

Timbro e francobollo svedese del 2020

Il francobollo è insignificante… rispetto al timbro.

Speriamo che questo Natale passi presto e che si arrivi presto al 2021 nonché all’Epifania CHE TUTTE LE FESTE SI PORTA VIA.

Speriamo di poterci vedere un po’ più chiaro.

Speriamo, soprattutto, che i nostri Governanti mettano giudizio e si mettano a “lavorare” per il bene della popolazione.

Read Full Post »

MI FANNO PROPRIO RIDERE

Leggo :

SE NE SONO ACCORTI ADESSO.

Da quando hanno « inventato » il « VIRUS DELLA CORONA » con tutte le sue variazioni, il Mondo si è accorto che esistono gli Anestesisti… anche gli italiani. BRAVI !!!

Da una parte mi fa piacere. Sì, perché se non fosse arrivato il virus della corona, l’anestesista avrebbe continuato a dover vivere nell’ombra e, soprattutto, non preso sufficientemente in considerazione e… mal pagato.

Ho fatto l’anestesista per 20 anni… poi ho abbandonato definitivamente.

Perché scrivo questo ? 

Perché già negli anni settanta… dico cinquanta anni fa mancavano gli anestesisti… ma i POLITICI di allora erano sordi alle necessità della salute pubblica come sono oggi altrettanto sordi. 

La differenza è che oggi hanno paura… non di morire, ma di perdere il posto.

SECONDO ME DOVREBBERO TROVARE IL LORO POSTO… DOVE ?… IN GALERA.

PRORIO TUTTI ?  TUTTI NO.

Read Full Post »

Proprio così… appena uno parla un po’ in vista, se dice qualcosa che ha bisogno di essere interpretato in un modo un po’ diverso… APRITI CIELO !!!… non l’avesse mai detto… e guai se non si scusa.

Vedo e leggo :

Se vogliamo essere un pochino oggettivi, è come se avesse detto : « Morirà qualcuno in più, ma ne moriranno molto meno nei prossimi anni ».

Chi, guardando il telegiornale non ha visto le file interminabili di chi è andato a cercare qualcosa da mangiare ? Qualcuno cercava semplicemente di arrivare a un pasto caldo, e qualcun’altro cercava qualcosa da dare da mangiare alla propria famiglia.

Questi disperati sono la conseguenza delle folli disposizioni di un Governo incapace di prendere delle decisioni sensate per il bene della popolazione. In molti hanno speso soldi per mettere in atto certe rigide disposizioni, poi hanno dovuto « chiudere tutto », poi riaprire parzialmente, poi… poi…

Non importa… non è terribile… è semplicemente tragico.

Lo staff degli « Esperti » dovrebbe studiare un poco di più prima di sputare sentenze. Dovrebbe prendere atto che esiste la « PSICOSOMATICA ».

Lasciamo perdere i disoccupati che fra mesi o anni riceveranno dallo stato una qualche briciola sotto forma di Euro, ci sono però anche i lavoratori in nero che non riceveranno nulla. 

E poi ci sono i terrorizzati, gli ansiosi e i depressi… crescono a vista d’occhio e saranno protagonisti di serie patologie… e se le patologie sono serie… portano a morte.

Sìììì… ma moriranno un po’ più in là… poco alla volta.

Proprio così… moriranno poco alla volta… e nessuno, o pochi se ne accorgeranno… e non sarà la « colpa » di pochi sprovveduti « Esperti » che non conoscono, o non vogliono conoscere, il collegamento della psiche col corpo.

Come ciliegina sulla torta ricevo oggi testualmente questo scritto da un mio amico in Liguria :

come state? spero bene, qui è sempre la solita storia non si può prevedere che cosa verrà in mente giorno dopo giorno ai nostri beneamati governanti, certamente l’unica cosa certa è che stanno riovinando tutto e tutti, bar ristoranti alberghi sono tutti sull’orlo del fallimento, persone che hanno investito i loro capitali in queste attività e non solo sono disperati abbandonati a sè stessi senza speranza alcuna grazie a un governo totalmente incapace di qualunque iniziativa che possa dare un pò di sollievo a queste categorie. 

Read Full Post »

ORA HO CAPITO

Sì, ora ho capito perché gli italiani non possono godersi il Natale, il Capodanno e null’altro… solo sanzioni… anche coi droni… fa pure rima.

È un fatto che i nostri Governanti, ovvero quelli che fanno il decreto, lo fanno in quel determinato modo e vengono recepiti come « cattivi » o addirittura « malvagi ».

Qualcuno avrebbe detto « coram populo » alla televisione che sarebbero soggetti da Norimberga.

Molti non sanno cosa significhi Norimberga… in tedesco Nürnberg.

Nel 1970 STORIA ILLUSTRATA dedicò un numero speciale a quel processo… che finì con molte condanne capitali.

Non voglio essere così poco gentile, è un fatto però che « Loro », da maggio 2020 non hanno fatto quello che avrebbero dovuto, non hanno aiutato la Nazione ad essere pronta di fronte a quella Seconda Ondata che sembrava sperassero tanto arrivasse. Certo non si può avere un anestesista a disposizione in un paio di mesi, però, tanto per fare un esempio, si può predisporre i mezzi di trasporto idonei per gli Umani, adulti e bambini. In ogni caso, il personaggio che di più avrebbe dovuto darsi da fare, avrebbe dovuto essere « Lui », il Roberto che dovrebbe dare Speranza. Invece ha scritto un libro nel quale forse voleva far risaltare il suo nome… Roberto… Splendente di Gloria.

In poche parole « Loro » NON hanno fatto e ora, consci di essere stati deficitari e passibili di pena, hanno paura e si ritrovano a soffrire di quel complesso che si chiama d’inferiorità… e, si sa, chi soffre di « Complesso d’Inferiorità » diventa cattivo e… se la prende proprio con le persone che ha danneggiato come se fossero loro ad aver rotto l’incantesimo del benessere.

E allora è tutto chiaro. Chissenefrega se il popolo piange… 

Lui, il popolo, è stato cattivo e deve soffrire.

E soffrirà finché qualcuno benpensante non riuscirà a ribaltare la situazione. Non riuscirà a punire i cattivi perché il più delle volte, in Italia i cattivi riescono a far carriera e vengono osannati come Salvatori della Patria… e il circolo vizioso che porterà l’Italia allo sfascio continuerà… e le « cose buone » dell’Italica Gente diventeranno bottino di Gente senza scrupoli, tanto al di qua come al di là dell’Oceano.

ORA HO CAPITO… E PIANGO… PIANGO E SINGHIOZZO.

Read Full Post »

Lo so… ho già scritto abbastanza… ma sono troppo amareggiato.

Ma vi rendete conto che con lo spiegamento di forze che ci sarà durante le Feste… pare anche l’Esercito… non solo non ci si potrà veramente muovere, ma ci troveremo tutti, almeno in Italia, costretti da una… o qualcuna di più … volontà?

“70mila unità di polizia nel periodo natalizio”

Il terrore che vi hanno inculcato vi ha permesso di credere che se uscirete di casa a Natale o Capodanno potrete morire abbandonati su una barella… o addirittura trasportati su un camion in un cimitero che potrà eventualmente accogliervi.

È chiaro che nessun Umano è immortale… ma è meglio non dover morire così…

Intanto si diventerà sempre più poveri e qualcuno… POCHI… diventerà sempre più ricco.

Iniziai questo blog dispiaciuto per la presenza nel mondo di molte “SOFFERENZE GRATUITE”… sofferenze volute o permesse.

Queste sofferenze sono “gratuite e volute” da menti irragionevoli.

Read Full Post »

Older Posts »