Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Colonia’

Dopo aver letto l’articolo di Loretta:

http://lorettadalola.wordpress.com/2011/01/22/misteri-gotici/

Mi sovvenne che, anni fa, a Colonia comprai questa cartolina.

COLONIA 1945

Tutt’intorno alla Cattedrale era solo distruzione. Mi trovai a pensare all’esistenza di un miracolo o, che è la stessa cosa, di qualcosa di soprannaturale.
L’anno dopo conobbi un ingegnere nativo di Colonia, e chiaccherando gli comunicai il mio punto di vista.
Mi disse che l’edificio non crollò grazie alle soluzioni ingegnieristiche addottate durante la costruzione.
Può darsi che qualche lettore possa dire la sua.

Read Full Post »

Come ho già avuto occasione di scrivere, accade sovente che, da un nonnulla la mente si colleghi inconsapevolmente con avvenimenti che potrebbero essere lontani o molto lontani.
Questi collegamenti, il più delle volte, sono positivi se si accetta di avere uno spirito costruttivo.
C’è un proverbio che suona così:”NON TUTTO IL MALE VIENE PER NUOCERE”. E questo può anche significare che un brutto ricordo, permettendoci il collegamento con:”OGNI MEDAGLIA HA IL SUO ROVESCIO”, aiuta la riesumazione di avvenimenti positivi.
Indipendentemente da avvenimenti belli o brutti, ho recentemente letto questo blog:

http://chiaratizian.wordpress.com/2010/11/30/banalita1/#respond

da cui ho estrapolato queste frasi

“ci sono delle cose che vale la pena fare, anche da soli.”

una città che vuoi visitare,…

Però le stesse cose in compagnia sono meglio,
Non ho potuto fare a meno di ricordare che qualche anno fa, perchè l’avevo deciso, andai gioiosamente a visitare Colonia

LA CATTEDRALE DI COLONIA DALL’INTERNO DELLA STAZIONE FERROVIARIA

e Lubecca in Germania.
Già da anni desideravo vedere la Cattedrale di Colonia. A mia moglie non interessava. Andai da solo. Trovai maestosa la Cattedrale di Colonia. Non ebbi alcun interesse verso l’acqua di Colonia ma trovai affascinante come non l’avrei mai immaginata l’altra acqua che scorre a Colonia: il Reno.

IL RENO DA UN PONTE A COLONIA

Non avevo mai visto un fiume scorrere in quel modo. Ciò che mi stupì maggiormente e quasi mi bloccò “ipnotizzato” fu quella grande massa d’acqua che scorreva quasi, solo quasi, vorticosa. Fui rapito dall’ampiezza del letto del fiume e dai vaporetti, nonchè dai barconi che trasportavano ogni genere di mercanzia.
Ero solo; avevo potuto “coronare” quel sogno: vedere quel meraviglioso “momumento” della cristianità.

La mia foto che mi fa piacere condividere con voi è stata scattata dall’interno della stazione ferroviaria. Mi sembra particolarmente suggestiva.


La foto del Reno è stata scattata dal punto di mezzo del ponte che lo attraversa. La trovo ugualmente suggestiva con quell’omuncolo saltellante.

Mi si potrebbe obbiettare che ci sono fiumi maggiori, che in Europa altri fiumi possono fare la concorrenza al Reno, e così via. Per me però quel fiume fu una specie di rivelazione. Ebbi la possibilità di godermelo per un paio d’ore tranquillamente senza essere disturbato da chicchessia. Era la mattina di una tiepida giornata estiva; il cielo era tendente all’azzurro con delle tonalità particolari a quelle latitudini. La popolazione di Colonia e vicinato, la sera prima, e le primissime ore della mattina, aveva festeggiato con abbondanti libagioni la festa del Fiume. Dormivano ancora tutti.

Due anni dopo andai a Lubecca. Una meravigliosa città della LEGA ANSEATICA.

Già molti anni prima volevo andare a visitare quella “perla” del nord. Lubecca è stata definita uno dei posti più belli e più magici d’Europa. Questo è L’Holstentor.

L’HOSTENTOR

È uno dei monumenti più celebri di tutta la Germania.

Dovunque è possibile vedere, almeno in fotografia, le bellezze di questa città.

Camminando per le sue strade ammirando i suoi monumenti, l’animo ne riceve un piacere unico. Si possono inoltre vedere, nel centro della città, degli scorci inimmaginabili come questo che sono riuscito a immortalare. Mentre sbirciavo attraverso un portone, una gentile signora attempata, mi aprì il portone stesso e mi invitò a entrare. La mia gioia fu veramente particolare.

NEL CENTRO DI LUBECCA.

C’è a Lubecca una “peculiarità” importantissima che non bisogna dimenticare.

L’esistenza di una rinomata “Pasticceria”, conosciuta a livello internazionale, che produce marzapane e torte per tutti i palati.

Durante la mia permanenza, il tempo, considerata anche la latitudine, non fu dei migliori. Fu piacevole rifugiarsi in quella “Pasticceria” e consolarsi con una fetta di torta. NIEDEREGGER è il nome di quella “Pasticceria” e questo un piccolo “assaggio”:

DALLA PUBBLICITÀ NIEDEREGGER

Chiaratizian ha scritto: Però le stesse cose in compagnia sono meglio,

Per questa ragione, dopo quei viaggi mi ripromisi di ritornare sul “luogo del delitto” con mia moglie.

Sapevo non essere facile.

L’occasione di un viaggio fino al nord della Germania per un programmato imbarco su una nave da crociera, mi permise di visitare Colonia e Lubecca prima di raggiungere la nostra nave.

Mi fu possibile far ammirare a mia moglie la maestosità del Reno e le infinite bellezze di quella Lubecca di cui vi ho parlato.

Abbiamo anche potuto apprezzare insieme la bontà delle torte Niederegger.

Questo articolo scaturisce da quello di Chiaratizian. Scrisse poche parole… ma sacrosante. Se vi capita di ricordare… cercate di reagire nel modo migliore.

Scrivere questo articolo mi ha fatto gioire immensamente. Grazie a Chiaratizian!

Read Full Post »