Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘ferito’

Come ho già avuto occasione di scrivere, quando mi faccio la barba ascolto la radio. Anche questa volta mi sono trovato ad imparare qualcosa di positivo. Hanno detto che Henry Dunant, ideatore e fondatore della Croce Rossa, ricevette il premio Nobel per la pace nel 1901. Fu il primo a riceverlo e, fin qui penso non si dice nulla di nuovo.

Mi sono ricordato di questo francobollo

Francobollo emesso dalle poste svizzere nel 2010

Come sicuramente non tutti sanno è che il Signor Henry Dunant, ginevrino, era un uomo d’affari e considerò l’importanza di portare aiuto ai feriti dopo la Battaglia di Solferino. In tutte le scuole si studia questa battaglia, e forse, ancor più quest’anno in cui tutti si sentono in dovere (o piacere!) di commemorare i 150 anni dell’Unità d’Italia.

Questo articolo mi ha stimolato e sull’onda della Croce Rossa mi trovo a fare questa pensata.

http://marisamoles.wordpress.com/2011/02/26/berlusconi-nella-scuola-pubblica-gli-insegnanti-non-sono-in-grado-di-educare/

Sicuramente una buona, anzi buonissima parte degli Insegnanti sanno il fatto loro. Perchè non fare una piccola digressione nel programma e coinvolgere i ragazzi nella ragione prima che portò al concepimento della Croce Rossa (e Luna Rossa) Internazionale?

Battaglia di Solferino

Battaglia di Solferino

Quello che io non sapevo e forse pochi sanno è che, ai tempi della Battaglia di Solferino, i feriti di ogni battaglia non ricevevano sollecite cure. Ma quel che è peggio e terribile riguarda la sorte dei feriti “nemici”. Venivano abbandonati sul campo di battaglia e, se non venivano miracolati, morivano tragicamente soffrendo in modo veramente disumano. Se si pensa che questo accadeva solo 150 anni fa, viene da onorare maggiormente questo filantropo ginevrino.

Se, con lo studio del Risorgimento si riesce a far pensare a certe sofferenze disumane e veramente “gratuite” volute dai potenti, è forse possible dare un impulso positivo al giovane d’oggi stimolandolo a programmare tempi ancora migliori.

Dal Comune di Desenzano sul Garda

Si parla di EUROPA. Questa magnifica realtà che ci permetterà, se lo vorremo, un futuro carico di serenità

Oggi si crede di avere tutto o di poter avere tutto. Basta un clic.

Non è vero. Quante sofferenze “gratuite” ancora emergono ad ogni pie’ sospinto.

Read Full Post »