Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Grecia’

TORNATO

Dopo 12 giorni su un mare quasi sempre piatto, in compagnia di tanti tedeschi “felicemente” e adiposamente abbondanti, eccomi di ritorno fra i miei amici bloggatori, o bloggeurs, o…

È stato bello e, soprattutto interessante. Ho visto posti nuovi e posti dove gli abitanti non sanno ancora cosa sia l’opulenza e il consumismo… come quello semplice di casa nostra.

Nel sud della Grecia ho goduto l’ultimo giorno d’estate.

Ringraziandovi della vostra presenza voglio farvi omaggio di questa luna che ha accompagnato il ritorno durante la navigazione notturna nel mare Adriatico.

DSC_0448

Read Full Post »

Anche ieri sera ho visto PRESA DIRETTA.

Ogni volta vorrei spegnere il televisore perché trovo terribile quello che ci fanno ascoltare.

Questa volta non si parla né di guerre e neppure di stupri. Si parla di violenze verso giovani che hanno voglia di lavorare dopo essersi impegnati per arrivare a una laurea.

Il tema di ieri sera era il PRECARIATO o diavolerie simili inventate da irrispettosi datori di lavoro.

Seguendo la trasmissione ho imparato anche che esistono le assunzioni “a progetto”.

da "ALTA FEDELTÀ"

Mi ha colpito questa fotografia. Non so chi sia questa donna. Non so se, per caso, sta interpretando una parte. Vedo però che questa donna “dimostra” una grande sofferenza. E credo possa ricalcare la sofferenza, veramente “gratuita”, di un enorme numero di giovani, e meno giovani, che, per un pezzo di pane accettano soprusi degni del capestro.

Un tempo si poteva dire, o si arrivava a dire, che mancava la voglia di lavorare. Le testimonianze degli italiani espatriati in quel di Barcellona, dimostra che la voglia di lavorare c’è eccome. Viene però tarpata da chi non vuole o non sa governare e permette silenziosamente questa spirale di speranze e sofferenze.

Questa “terribile” trasmissione (terribile perché certe sofferenze portano sicuramente a malattie se non ad abuso di psicofarmaci) mi ha ricordato la situazione dei giovani medici come me che, negli anni 60 se volevano imparare a fare i medici dovevano saper usare la lingua per leccare a più non posso… senza una lira guadagnata in tasca.

Non mi andava l’idea, dopo anni di studio, dover usare la lingua e trovarmi ad essere un lecchino.

Trovai una sistemazione in Svizzera dove dal primo giorno imparai a fare il medico e fui regolarmente stipendiato.

Ho visto quei meravigliosi connazionali emigrati in Spagna che, non solo hanno potuto lavorare ed essere remunerati, ma hanno salvato la loro dignità.

MA DOV’È FINITA LA DIGNITÀ DEGLI ITALIANI? 

Da quando ero bambino, dopo ogni crisi, l’Italia si è rialzata e ha dimostrato al mondo di esserci e avere qualcosa da dire. Ora, tutti si rendono conto che esiste perché non è ancora in una situazione grave come quella della Grecia.

Read Full Post »