Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘treno’

Vi chiederete:”Cos’è il terzo valico?”.

Semplicissimo. Quello che dovrebbe permetterci di andare un po’ velocemente in treno da Genova a Milano e viceversa.

IL TERZO VALICO

Trovo stupendo il fatto che, finalmente, pensino di “costruire” l’Europa ferroviaria anche sul Tirreno. Aiuterà un collegamento veloce di Genova non solo per MILANO  ma anche per TORINO.

L’inizio della progettazione data 1991. Sono passati 20 anni. Pare che ora stiano cominciando i lavori. L’opera, dicono, sarà pronta nel 2019. Questo vuol dire che, se dall’inizio della progettazione all’inizio dei lavori sono passati così tanti anni, chissà se nel 2025 sarà possibile “sfrecciare” in meno di un’ora “dalle nebbie della Pianura Padana al caldo sole del Tirreno”.

E quando sarà la tratta Genova – Ventimiglia?

Sicuramente il mio cuore bionico non riuscirà a vederla.

POVERA LIGURIA!

Read Full Post »

Mia figlia ha voluto farmi un regalino per la festa del papà.
Ha organizzato una gita coi miei “amatissimi” nipotini.

Dapprima col treno normale e poi col trenino che da Locarno va fino a Domodossola. Ebbi già occasione di scriverlo:

https://quarchedundepegi.wordpress.com/2010/04/13/articoletto-5/

Oggigiorno se volete far felice un bimbo, dovete portarlo su un mezzo pubblico (Bus, Tram o Treno). Svariati anni fa per i bimbi era una gran festa se potevano andare in auto. Oggi, quasi quasi “nascono” in macchina e diventa una festa poter salire su un Bus cittadino.

Se andare su un Bus è bello; immaginiamo quanto può essere bello andare dapprima su un treno normale, cambiare dopo una mezz’oretta, salire su un altro treno normale e poi su un trenino.

Mi fece un regalo veramente bellissimo. Anche se era la Festa del Papà, abbastanza commerciale, come Nonno la gradii in modo quanto mai superlativo.

L’idea di andare una giornata in treno con loro, di averli vicini, di andare al ristorante, di tenerli per mano, di vederli correre mi produsse una “tenerezza” particolare. Aspettavo quel giorno e mi auguravo che non piovesse. La presenza della Nonna ha reso la giornata più che appagante. Loro infatti “stravedono” per la Nonna… e io ne sorrido in silenzio.

E così è arrivato il 19 marzo e, tutto secondo copione, abbiamo potuto gioire immensamente. La giornata stupenda proprio come desideravamo; la temperatura ideale e il ristorante simpatico e accogliente.

Una componente imprevista proiettata nel futuro è questa fotografia che, con la mia macchina, mia figlia ha voluto scattare a mia insaputa.

L’ATTRAVERSAMENTO DEI BINARI COI NIPOTINI PER MANO È UNA SENSAZIONE VERAMENTE INSPIEGABILE!

L’attraversamento era necessario per salire di lì a qualche minuto sul trenino del ritorno.

Eccolo! Sta per partire:

si vede in lontananza il trenino appena incrociato

Read Full Post »